Imola 28/04/2002

 

Tempo fa scrissi che nell'arco di una stagione il week-end "sfigato" capita sempre.

 

Bene, a questo punto,  il nostro pegno con la malasorte dovrebbe risultare versato.

 

GiÓ le prove sono state condizionate dall'unico scroscio d'acqua, proprio mentre il nostro pilota di punta, appena montata la cosiddetta "gomma buona", si avviava a tentare il tempone per partire, perlomeno, dalla prima-fila.

 

Rimaneva la gara, ma anche questa veniva condizionata dall'indurimento del pedale del cambio, che non permetteva al nostro pilota gli ingressi in curva fulminei di cui Ŕ capace, assecondato dall'ottima ciclistica della moto, perdendo quindi quel margine che gli avrebbe permesso di lottare ad armi pari con molti.

 

Quindi, mentre i primi si involavano, aiutati oltre che da buone doti di guida, anche da moto sta-to-sfe-ri-che, la nostra primaguida, per gli smemorati Andrea Mazzali,  penando non poco col giÓ citato problema al selettore del cambio, terminava la gara in quindicesima posizione.

 

Tutto viene quindi rimandato alla gara di Vallelunga (Roma), dove sia il nostro pilota che la moto, possono dire la loro .

 

Max. G.

 

Vai alla galleria di foto